Bianca, eleganza e minimalismo

Bianca, un ristorante total white, come suggerisce il nome stesso: pareti, sedie e lampade bianche, per una location in grado di coniugare design e ristorazione innovativa di prima qualità.

Il Ristorante Bianca di Milano è uno spazio contemporaneo, concettuale, in cui il design raffinato, dominato dal candore del colore bianco, si unisce all’alta qualità della cucina.

Eleganza e minimalismo sono i due termini che meglio descrivono lo stile dell’arredamento del ristorante di Via Panizza, molto apprezzato non solo in inverno ma anche nelle stagioni calde, grazie al suo spazio in dehor, ricco di verde e disponibile 365 giorni l’anno (poiché riscaldato o climatizzato all’occorrenza).

Il Bianca propone una cucina di pesce, realizzata con materie prime altamente selezionate.

 

Abbiamo incontrato Fabio Paolini, titolare del locale.

Ecco come ha risposto alle nostre domande…

 

  • Di che colore è il tuo locale e perché?

Personalmente, anche se tutto bianco, lo vedo verde smeraldo, perché il verde mi ricorda il mare, il pesce e la Sardegna che amo moltissimo.

  • Quali sono i tre aggettivi che identificano il tuo locale e perché?

Internazionale, moderno, informale.

Internazionale perché è un locale che potrebbe trovarsi ovunque, in qualsiasi città del mondo.

Moderno per il tipo di arredo, minimalista ed elegante.

Informale perché, a dispetto dell’ambiente che, a prima vista, può sembrare freddo e distaccato, il locale è in realtà estremamente accogliente ed informale.

  • Innovazione e tradizione: eterna rivalità o perfetto connubio? Da che parte stai?

A mio parere i tre punti di forza nella ristorazione sono: cucina semplice con ingredienti di altissima qualità, servizio ed ambiente.

All’inizio della mia esperienza al Bianca volevo portare avanti una cucina di carne e di pesce un po’ sperimentale. Con il passare del tempo, dopo tre anni, mi sono reso conto che l’eccessiva sperimentazione può non essere capita e quindi non apprezzata dal cliente. Ho allora cambiato direzione, optando per una cucina estremamente semplice di altissimo livello, grazie alla materia prima di ottima qualità e cercando di migliorare sempre di più il servizio e l’ambiente.

  • Come costruisci il menu? Il tuo percorso dalla selezione delle materie prime alla ideazione dei piatti

Per la scelta dei piatti mi affido al nostro Chef, Luciano Rozzi, che imposta il menu, per poi discuterlo con me.

Deve essere un menu bilanciato per dare la possibilità, anche a chi non mangia il pesce, di trovarsi bene ugualmente.

I nostri piatti sono costituiti da pochi ingredienti, tutti di ottima qualità.

Abbiamo sia proposte di cotto che di crudo; con quest’ultimo ci siamo posizionati molto bene: tantissimi clienti vengono al Bianca per i nostri plateaux di ostriche.

In linea di massima cambiamo il menu ogni tre mesi, anche se i piatti variano quotidianamente, in base al pescato del giorno.

Tra le proposte più particolari abbiamo il Cobia, un pesce che facciamo arrivare dal Sud Africa: è simile alla Ricciola, ma meno stopposo, con una carne bianca tenerissima, molto gustosa e con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

  • Intolleranze e stili alimentari alternativi. Nel vostro menu c’è posto per gluten free, veg?

Nel nostro menu si possono trovare diverse proposte vegetariane ed alcune per celiaci, come alcuni piatti di pasta. Siamo comunque molto attenti a tutte le forme di allergie e cerchiamo di assecondare sempre le esigenze dei nostri clienti.

  • Carta dei Vini: preferisci un viaggio nel mondo o una selezione di produzioni vitivinicole nostrane?

Sicuramente un viaggio nel Mondo, con anche etichette importanti che provengono per esempio dalla Francia, dal Cile e dall’Australia. Visto il tipo di menu, basato essenzialmente sul pesce, abbiamo più bianchi e bollicine, meno rossi.

  • La Carta delle Birre: una new entry che sta diventando importante. Qual è il tuo rapporto?

Abbiamo alcune birre artigianali del Birrificio Opera.

  • L’importanza dell’accoglienza. Cosa ne pensi e come ti sei organizzato?

L’accoglienza è fondamentale. Le persone vogliono passare delle belle serate e quindi è importantissimo seguire il cliente dal momento in cui entra, al momento in cui esce, andando ad accoglierlo e ad accompagnarlo alla porta a fine serata. Il servizio è fondamentale: i nostri ragazzi cercano sempre di rispondere alle esigenze dei clienti, senza essere però troppo invadenti e pressanti, ma rispettando la loro privacy.

  • Doggy Bag: un’usanza che in Italia fa fatica ad affermarsi, ma che risolverebbe molti problemi di spreco e non costringerebbe i clienti a rinunciare ad un piatto o ad una bottiglia di vino per il timore di non terminarli. Qual è il tuo pensiero al riguardo?

Siamo favorevoli all’iniziativa, sia per il vino che per il cibo.

  • Sprechi e sostenibilità. Il tuo locale è eco-friendly?

Assolutamente sì, abbiamo molto rispetto per l’ambiente.

  • Take away: il food delivery è in continua crescita. Vi siete attrezzati in questo senso?

Ci siamo organizzati sia a pranzo che a cena e stiamo notando un notevole incremento delle richieste, soprattutto da parte dei clienti della zona.

  • Chi sono i tuoi clienti e quali mezzi di comunicazione e promozione utilizzi per promuovere il tuo locale?

La nostra è una clientela estremamente eterogenea, che va dai ragazzi di 25 ai professionisti di oltre 60 anni.

 

 CURIOSITA’ E CHICCHE

 Carta dei Cocktails

Una delle chicche del Bianca è l’originalissima Carta dei Cocktails creati dal Barman francese, Federico Pouchain, ideali ed ottimi anche da abbinare, durante la cena, alle proposte del menu.

(Intervista curata da Susanna Amerigo)

 

BIANCA

Via Panizza, 10

Telefono: 02.45409037

Email: info@ristorantebianca.com

www.spaziobianca.it

Max
Milanese, classe 1970, amante del buon vino e del buon cibo da sempre e con la fortuna di nascere sotto la buona stella di Civiltà del bere. Esageratamente curioso, soprattutto nel bicchiere e nel piatto, tanto da meritarsi il soprannome deMaxiado. Gourmet per vocazione!

Similar Articles

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in gourmetsocialclub.saporie.com acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi