Gnocchi di zucca, crema di pistacchi, Brunoise di Bologna e Lapsang Souchong. Il Natale secondo Nicola Ferrelli

E’ colorato, ricco di gusto, strizza l’occhio alla tradizione senza annoiare mai. Un piatto dove si sposano ingredienti e materie prime di altissimo livello e gesti antichi. La ricetta di questi gnocchi viene direttamente dallo chef Nicola Ferrelli è perfetta per il pranzo di Natale ed è un ottimo pretesto per cimentarsi a fare gli gnocchi. Seguite le istruzioni passo passo dello chef e  Buone Feste a tutti!

Ingredienti (per 4 persone)

  • Per gli gnocchi:
    – 25 g parmigiano grattugiato 24 mesi
    – 600 g di patata pasta gialla
    – 300 g zucca gialla
    – 2 uova
    – 250 g di farina

 

  • Per condire

-40 g di pistacchi di Bronte non tostati, Brunoise di Bologna, tè verde o Dapsang Souchong
– 5 g di sedano (un pezzetto)
– 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, 2 cucchiai di Aceto Balsamico
– 5 g di cipollotto
– 25 g di parmigiano grattugiato 24 mesi, Macis (o noce moscata)
– Un pizzico di sale

 

Procedimento

Bollire le patate per 30 minuti.  Cuocere la zucca al cartoccio in forno per 25 minuti a 240°; passare zucca e patate al setaccio, impastare con parmigiano, uova, farina e preparare gli gnocchi.

Passare al mixer tutto con un’aggiunta di brodo vegetale finché non si ottiene una crema omogenea e fine. In seguito, scaldare appena la crema, aggiungere gli gnocchi già sbollentati (quando vengono a galla). Impiattare, decorare con un po’ di Brunoise di Bologna (mortadella tagliata a cubetti di circa 2 mm) e spolverare con del Lapsang Souchong (tè affumicato cinese o in alternativa, tostare del tè verde in forno).

 

Stemperare 30 grammi di parmigiano 24 mesi in 50 gr di burro, un mestolo di brodo vegetale, un pizzico di sale e 10 gr di Macis (oppure una spolverata di noce moscata).
Scaldare 2 cucchiai di Aceto Balsamico e 2 di mostocotto d’uva. Scolare gli gnocchi e amalgamarli nella crema, porre nel piatto e guarnire con il ristretto.

Susanna
Susanna

“Non so cucinare, ma…” è il nome che ho scelto per descrivere, in poche ma sincere parole, chi sono e quello che amo fare. Non essendo brava ai fornelli, ma adorando i nostri prodotti, i nostri vini e tutto ciò che rappresenta il nostro paese, ho deciso di organizzare eventi di qualità e degustazioni food & wine per aziende e privati in collaborazione con i migliori Chef e ristoranti di Milano e Lombardia, con cantine di nicchia e con aziende produttrici di grande qualità.

Similar Articles

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in gourmetsocialclub.saporie.com acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi